Information radiator

La capacità comunicativa degli information radiator

da | Gen 25, 2022 | 0 commenti

Cos’è un information radiator

Per poter comprendere appieno cosa sia un information radiator, partiamo dalla definizione che ne dà l’Agile Alliance:

Is the generic term for any of a number of handwritten, drawn, printed or electronic displays which a team places in a highly visible location, so that all team members as well as passers-by can see the latest information at a glance: count of automated tests, velocity, incident reports, continuous integration status, and so on.

Il termine è stato coniato per la prima volta da Alistair Cockburn nel 2001, per esprimere, sotto forma di metafora, il concetto di trasparenza che, insieme ad ispezione e adattamento, è uno dei tre pilastri della metodologia Scrum.

Proprio come nel caso di un radiatore, lo scopo di un information radiator è quello di diffondere intorno a sé, con immediatezza e semplicità d’uso, il maggiore numero possibile di informazioni relative all’andamento di un progetto nel tempo.

Quali grafici utilizzare?

Il fine comunicativo di un information radiator viene raggiunto mediante l’uso dei grafici temporali, spesso aggiornati manualmente dal team di progetto, in cui vengono riportate le attività svolte rispetto a quelle da eseguire.

Per approfondimenti, ti consigliamo di leggere l’articolo:

Monitorare i progressi nei progetti Agile: Burndown e Burnup Chart

Si utilizzano anche grafici in cui vengono riportati il numero di fix risolte, piuttosto che la stessa Kanban Board, detta anche Scrum Board, usata dal team di progetto per tenere traccia dell’avanzamento delle singole attività previste nel Backlog di progetto.

Appartengono alla categoria anche i grafici cumulativi, come ad esempio il grafico che rappresenta l’andamento del rischio di progetto nel tempo.

La capacità comunicativa

Una immediata e chiara descrizione dell’effetto diffusivo è fornita dallo stesso Cockburn:

An Information Radiator is a publicly posted display that shows people walking by information they care about without having to ask anyone a question. Typically information radiators are big, very easy to see, and change often enough to be worth revisiting. Online files and Web pages generally do not make good information radiators, because an information radiator needs to be visible without significant effort on the part of the viewer.

Information radiato

Una conseguenza immediata, che forse è anche quella più desiderata, che si ottiene con un information radiator è quella di consentire a chiunque di farsi un’idea ad ampio spettro del progetto e del suo stato di avanzamento. Ciò apre alla possibilità di avere dei confronti immediati e di ottenere dei feedback (che assumono un ruolo chiave nei progetti Agile) da parte di stakeholder, clienti, colleghi, dirigenti e fornitori, di certa utilità per il progetto.

Spesso i grafici adoperati come information radiator sono utilizzati dal team di progetto sia durante il daily meeting che durante la retrospettiva, svolta al termine di uno sprint Scrum, per ottenere informazioni chiare ed immediate sullo stato di avanzamento del progetto.

Information radiator

L’introduzione di un information radiator comporta un miglioramento della collaborazione all’interno del team di progetto, oltre che a dei miglioramenti nei rapporti tra team agili e, in generale, con il resto dell’organizzazione. Inoltre, responsabilizza il team Agile, che avrà una più profonda consapevolezza dei processi e, quindi, una maggiore propensione ad assumere decisioni allineate alla vision del progetto e del prodotto.

Solitamente le informazioni contenute in un information radiator sono aggiornate manualmente dallo Scrum Master o dallo stesso Product Owner, se il team segue la metodologia Scrum. In altri casi sono gli stessi membri del team che di volta in volta, spesso anche in modo anonimo, si preoccupano di mantenere le informazioni aggiornate e veritiere.

In conclusione, si evince l’importanza di impiegare un information radiator, costantemente aggiornato e contenente dati e informazioni il più possibile precisi sullo stato corrente del progetto.

About Raffaele Mastantuoni
Professionista con diversi anni di esperienza nella gestione di numerosi progetti in ambito IT e tecnologico. Gestisce tipologie diverse di progetti e prodotti, adottando di volta in volta il giusto mix tra metodologia classica (o waterfall), AGILE, incrementale.Questo gli consente di massimizzare l’outcome ed il valore per i vari stakeholder.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Login
Fai il login per accedere ai tuoi corsi
Password dimenticata?
Inserisci la tua email o il tuo username, ti invieremo una nuova password